Efficientamento e Digitalizzazione per gli acquisti della Pubblica Amministrazione. Appalti di Ingegneria, Architettura e Lavori

Angelica Donati è intervenuta in apertura dell’evento “Efficientamento e Digitalizzazione per gli acquisti della Pubblica Amministrazione. Appalti di Ingegneria, Architettura e Lavori“, organizzato presso il Senato dal Sen. De Poli in collaborazione con ANCE Giovani e con la partecipazione di CONSIP.

“I giovani imprenditori sono sempre stati pionieri nelle questioni legate all’innovazione, alla semplificazione e all’efficientamento. Come comparto delle costruzioni, lanciamo ancora il nostro grido di allarme. Il settore ha trainato la ripartenza economica, abbiamo contribuito a 2 dei sei punti di crescita del PIL nel 2021, ma oggi ci troviamo in una condizione insostenibile per una serie di fattori decisivi, dalla mancanza di manodopera al rincaro delle materiali, che rischiano di compromettere l’implementazione del PNRR.

Serve un’azione decisa e strutturale del Governo per salvare le imprese. Per il mercato privato, bisogna sbloccare la liquidità della moneta fiscale ed allungare i tempi dei bonus. Per il pubblico, se una proroga del PNRR non è possibile allora vanno aumentati gli stanziamenti, con un aggiornamento dei prezzi dei lavori in corso e delle nuove opere e l’introduzione di un vero meccanismo revisionale nei contratti. Altrimenti, il PNRR è destinato a fallire. Sburocratizzare e semplificare sono necessità non più rinviabili per rendere più efficiente il settore delle opere pubbliche, ridurre i tempi e permettere così la realizzazione dei progetti e delle infrastrutture previste nel PNRR.

I veicoli proposti per efficientare il public procurement sono un ottimo primo passo, su cui insistere. Pubblico e privato devono agire assieme, in sinergia, ciascuno per le proprie responsabilità e competenze, per contribuire alla rinascita. Non possiamo perdere questa opportunità per innescare nuovi processi di sviluppo”.